Chi siamo
Chi siamo La formazione specialistica Il modello Gestaltico Integrato SiPGI La Gestalt Integrare Modelli Dimensioni Neuroscientifiche del modello
Iscrizioni
Iscrizioni Pre-Training Costi Benefit
Percorso formativo
Percorso formativo Primo biennio Secondo biennio Una formazione intensiva Ordinamenti Full-Time Gli assi Verifica del processo di apprendimento
Attività scientifica
Attività scientifica Phenomena HUB Il lavoro scientifico
Storie SiPGI News Contatti
Contatti Torre Annunziata Trapani
Chi siamo

La SiPGI è una scuola ad indirizzo Gestaltico Integrato riconosciuta dal MIUR dal 2007 con tre sedi a Torre Annunziata, Trapani e Genova (sede in trasferimento). La formazione in psicoterapia integrata proposta dalla SiPGI coniuga tre capisaldi del modello umanistico ovvero la Psicoterapia della Gestalt e l'Approccio Centrato sulla Persona e l’analisi transazionale all’interno di una solida cornice psicopatologica e neuroscientifica. Durante il percorso quadriennale, vengono trattati i principali metodi terapeutici di derivazione sistemico relazionale e cognitivo-comportamentale. In tal modo lo specializzando potrà padroneggiare un ampio pattern di metodi epistemologicamente compatibili con l’approccio della gestalt che gli consentiranno di ritagliare l’intervento a misura dell'utente e delle sue necessità cliniche.

La formazione specialistica

Il percorso formativo prevede la partecipazione ad attività: di didattica teorica sugli aspetti generali della psicoterapia e sul modello gestaltico, di addestramento pratico, di gruppi di formazione, di supervisione di gruppo e individuale, di metodologia della ricerca, attività integrative, seminari/workshop relazionali e di pratica clinica sul campo. Al termine del primo biennio l’allievo padroneggerà le conoscenze e competenze di base per la pratica psicoterapica in linea con i criteri proposti dalla Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP): capacità di avviare la professione indipendente e di lavorare in team, gestione del processo terapeutico col paziente, gestione dei momenti di impasse, dei momenti critici e delle emergenze in psicoterapia. Al termine del percorso quadriennale l’allievo padroneggerà il metodo terapeutico della gestalt integrata e saprà applicarlo nelle specifiche sindromi cliniche e nei contesti istituzionali utilizzando nella propria pratica clinica le più attuali evoluzioni della ricerca scientifica.

Il modello Gestaltico Integrato SiPGI

L’approccio della Gestalt ha come focus il potenziamento della capacità dell’utente di riconoscere ed autoregolare i processi affettivi ed emotivi nel "qui ed ora". La consapevolezza dei processi emotivi viene acquisita con maggiore efficacia se il setting terapeutico è caratterizzato dall’accoglienza empatica e comprensiva tipica dell’approccio “Centrato Sulla Persona” col quale, la Gestalt, condividendo l’origine epistemologica, naturalmente si integra (O'Leary,1997).

La Gestalt

Esercita ed utilizza l'osservazione fenomenologica dell'incontro tra paziente e terapeuta, evitando preconcetti, giudizi ed interpretazioni e concentrandosi sul “qui ed ora” della relazione. È supportata e nutrita da un'essenziale fiducia nell'essere umano e nelle sue autonome capacità di crescita, maturazione e sviluppo. La focalizzazione sulle emozioni la collega strettamente alla visione attuale dei sistemi emozionali-motivazionali descritti dalle neuroscienze affettive e ritenuti centrali nell’organizzazione dei comportamenti normali e patologici. Nell’alveo di questo complesso metodo terapeutico di derivazione fenomenologico-esistenziale, il nostro modello integra una gamma di tecniche provenienti da differenti approcci che ne completano la dotazione e ne aumentano l’efficacia. L'obiettivo della formazione è fornire al terapeuta un bagaglio di strumenti ed una metodologia dell’integrazione finalizzati a ritagliare l’intervento a misura del paziente.

La Gestalt
Integrare Modelli

L'integrazione del modello della Gestalt (Fritz Perls) con la Psicoterapia Centrata sulla Persona (Carl Rogers) e l'Analisi Transazionale (Eric Berne) implica lo sviluppo per il terapeuta di una visione della cura e di un approccio al paziente fluido, aperto ed in continuo divenire. L'operatività dell’integrazione implica la contestualizzazione diacronica delle varie tecniche di intervento nel rispetto dell'individualità umana e delle specificità cliniche del paziente. Le diverse tecniche offerte si profilano come strumenti da utilizzare a seconda della loro efficacia clinica e della peculiarità del momento terapeutico, all'interno del campo della specifica relazione diadica terapeuta/paziente.

Dimensioni Neuroscientifiche del modello

Lo studio dei sistemi emozionali-motivazionali, focus centrale delle neuroscienze affettive è stato articolato dai modelli cognitivo-comportamentali, dinamici, umanistici, con notevoli differenze all'interno dei diversi costrutti epistemologici. L’approccio della Gestalt ha individuato tre principi essenziali:

  • L’esperienza emotiva è centrale nella determinazione delle risposte dell’individuo all’ambiente e, attraverso processi psichici e organici, determina la percezione degli stimoli, le reazioni fisiologiche, la valutazione cognitiva e in modo retroattivo, riorganizza la reazione emotiva stessa;
  • Le emozioni sono quindi gli organizzatori fondamentali del comportamento e dei sistemi di significato dell’individuo e costituiscono i processi fondanti delle relazioni sociali;
  • La consapevolezza e l’espressione delle emozioni sono centrali nelle relazioni psicoterapeutiche e nei processi di cambiamento.
News e Eventi

Sede legale Via Lepanto 132, 80045 Pompei (NA)

Sede Campania Via Vittorio Veneto, 240, 80058 Torre Annunziata (NA)
081 536 4876

Sede Sicilia Via Abruzzo, 6, 91100 Trapani (TP)
09231961869